Archivio mensile:novembre 2014

6

bugiaMoltiplicazioni

Vivere x scrivere o scrivere x vivere?
L’amletica domanda ha risposte che si intrecciano. Se scrivi per vivere finisci per perdere di vista l’essenza stessa del percorso artistico, governato dalla purezza dello slancio creativo; se vivi per scrivere hai comunque qualche problema di socializzazione, visto che scrivere è per lo più un atto solitario e potresti perdere di vista la percezione di te e di ciò che ti circonda.
E allora? Forse la soluzione è in un’altra moltiplicazione: vivere x vivere = scrivere. Vivi e scrivi ciò che vivi, perché se tutte le emozioni non le hai prima vergate a sangue sulla tua pelle non sarai in grado raccontarle, risulterai bugiardo e questa bugia emergerà da ogni parola come fosse scritta con succo di limone.

Quindi vivi come se non ci fosse un domani, e scrivi come se dovessi vivere in eterno.

5

erbavoglioL’erba Voglio

Scrivere per gli altri è perdere un pezzettino di sé ogni volta.
Il personaggio? Lo voglio alto, basso, bruno, biondo, vecchio, giovane. Ne voglio uno, due, tre, otto… un’intera compagnia da accasare. Il tema? Voglio che si parli di vita, di morte, di sogni, di niente. Il genere? Voglio che sia triste, leggero, romantico, stupido.

E io, cosa Voglio?

Un po' di mondo

Semplicemente un piccolo blog...

Angelo Cerrone

Tutto è relativo.Anche comunicare.

Solo io e il silenzio

appunti disordinati di Morena Fanti

Seidicente

altrimenti tutto è arte

Rituali Minet

Attraversandomi

Sendreacristina

Opere. (tell : 3403738117 )

cose nostre blog

(cose nostre in casa nostra)

un viaggio per due

scoprire, ricordare, raccontare

Roberto Chessa

live your dream

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Personaggio in cerca d'Autore

Un semplice spazio creativo.

parloditeognigiorno

La letteratura dà notizie che restano sempre d'attualità (Ezra Pound)

SpazioScrittura

SpazioScrittura

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: